ROMA - È stato siglato ieri, negli uffici federali di Viale Tiziano a Roma, il Protocollo di collaborazione tra la Federazione Italiana Scherma e la Federazione di Capo Verde. L'accordo, firmato dal Presidente della FIS Paolo Azzi e dalla Vicepresidente capoverdiana Maria Silvia, rappresenta un nuovo importante passo nella costante e proficua collaborazione già intrapresa da qualche anno tra le due Federazioni volta alla promozione e allo sviluppo della scherma nel territorio dell'arcipelago Nord-occidentale dell'Africa. L'esperienza e il contributo dell'Italia, infatti, da tempo sono stati un prezioso volano per la diffusione della pratica schermistica a Capo Verde, e con il nuovo Protocollo appena sottoscritto tale impegno viene rinnovato e implementato attraverso nuove progettualità e sinergie da mettere in campo. 

 

L'intesa è stata sancita alla presenza anche del Presidente Onorario della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, che avviò la partnership tra i due Paesi con una serie di attività che hanno favorito la nascita e il consolidamento di importanti relazioni internazionali. 

 

"L'accordo sottoscritto con la Federazione di Capo Verde è un nuovo significativo tassello per la scherma italiana, nel solco dei rapporti di amicizia e collaborazione con una realtà che abbiamo visto nascere e che siamo orgogliosi di accompagnare in un proficuo e tangibile percorso di crescita", ha detto il Presidente federale Paolo Azzi. "La Federazione capoverdiana sa di poter contare su di noi per portare avanti un'opera di diffusione della scherma che siamo orgogliosi di favorire mettendo a disposizione l'esperienza, la tradizione e l'innovazione italiana", ha chiosato il Presidente della FIS.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });