GIFFONI VALLE PIANA – «Tra tutti i festival del cinema quello di Giffoni è il più necessario». Era il 1982 quando François Truffaut scrisse queste parole che, anche a quarant’anni di distanza, continuano a essere strettamente attuali. Perché il GFF è una “magia” di cultura e socialità a respiro internazionale che si rinnova ogni estate, e in questo contesto speciale, nel festival cinematografico per ragazzi più conosciuto e apprezzato al mondo, la scherma ha recitato una parte importante.

 

Grazie all’iniziativa promossa da Acqua Lete, sponsor della Federscherma e del GFF, ieri all’interno della Cittadella del Cinema di Giffoni Valle Piana è stato possibile per ben 150 giovanissimi provare, con armi e maschere di plastica, l’emozione di cimentarsi in pedana. Un primo contatto con la scherma vissuto con grande entusiasmo da bambini e ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia, che hanno prima assistito ad assalti dimostrativi di schermidori della Nedo Nadi Salerno e del Circolo Posillipo di Napoli, e poi, guidati dai maestri Aldo Cuomo e Carlo Gallo, con il supporto dei loro allievi, si sono divertiti a testare la propria abilità “in guardia”.

 

Circa quattro ore di sport e divertimento, in un momento promozionale per la scherma di grande impatto, che sposa perfettamente la mission di Acqua Lete che ha voluto avvicinare non soltanto i giurati del Festival, comunemente definiti “giffoner”, ma anche visitatori e curiosi, al fascino della disciplina più medagliata d’Italia ai Giochi Olimpici.

 

A coordinare per conto della Federazione Italiana Scherma l’iniziativa di Giffoni è stato il maestro Aldo Cuomo, Presidente del Comitato regionale FIS Campania: “Abbiamo vissuto un bellissimo pomeriggio, intenso e pieno d’entusiasmo grazie alla partecipazione di 150 ragazzi appassionati di cinema, che hanno mostrato grande interesse per la scherma. Eravamo nel cuore della Cittadella, dunque si è trattato di un momento molto utile per la promozione del nostro sport. Abbiamo avuto richieste di informazioni su sale scherma di tutta Italia, una platea formidabile e bene ha fatto la Federazione, su proposta di Acqua Lete, a credere in questa iniziativa – ha chiosato Aldo Cuomo –. Un grazie, in particolare, va al maestro Carlo Gallo e agli atleti Bruno de Vero, Angelo Errichiello, Vincenzo Vinciguerra, Alessandra Vinciguerra, Alessandra Calvanese, Manuel Heim, Francesco Prinzo e Riccardo Fiore, che hanno dato un contributo decisivo al successo della manifestazione”.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });